Les Crêtes

Lês Cretes Le Merle Merlot

Alcol %

14

Formato

0,75 ltr

Temperatura di servizio

16°/18° C

Annata

2017

Località

Italia - Valle D'Aosta

Vitigni

Merlot (100%)

Distribution

€ 24.40

Scheda tecnica Lês Cretes Le Merle Merlot

Lês Cretes per il suo Merlot in purezza sceglie di vendemmiare a metà ottobre, la vinificazione avviene in acciaio inox per 12/18 giorni mentre l’affinamento è riservato a tonneaux francesi da 300l ed ha una durata di circa 12 mesi. Il risultato è un vino convincente sotto tutti i punti di vista, elegante ma al contempo sbarazzino. Perché Le Merle? Beh le sorelle Charrère ci raccontano che durante la vendemmia si aggirino curiosi (ma soprattutto golosi!) merli alla caccia degli acini più dolci.

Colore

Brillante rubino carico.

Abbinamenti

Perfetto con secondi piatti di carne rossa e bianca. Un idea? Un piatto tipicamente valdostano, la Carbonade!

Sapore

Al palato, le nuances speziate si combinano ai sentori di cacao tostato, rendendone il finale suadente.

Profumo/Olfatto

Al naso, note di piccoli frutti rossi, mirtillo e mora in confettura accompagnano quelle floreali, di viola e rosa.

Cantina

Les Crêtes
Nel parlare dei vini valdostani è impossibile non sottolineare lo straordinario e incessante lavoro portato avanti in questi anni da Costantino Charrère de Les Crêtes. È infatti grazie a lui se da un momento all’altro ci si è accorti di tutta la delicata finezza dei vini di questo fazzoletto di terra. Un’azienda modello, quella de Les Crêtes, nata nel 1989, in cui trovano dimora tutte le varietà più tradizionali della zona: dal petit rouge al fumin, dal petite arvine allo chardonnay. Una cantina che se da una parte, in campagna, ha sempre dimostrato grandissima attenzione al territorio con continui esperimenti con il biologico e, più recentemente, con il biodinamico, dall’altra ha sempre avuto una visione molto ampia del mercato, riuscendo così a esportare e far conoscere le peculiarità della Valle d’Aosta in tutta la Penisola. Una realtà che anno dopo anno ci regala vini purissimi, eleganti e gradevoli. Negli oltre venti ettari di vigneto, distribuiti nei territori di sei diversi comuni valdostani, la filosofia che l’azienda persegue è quella di una gestione a basso impatto ambientale, per cui l’uso dei prodotti di sintesi è ridotto al minimo indispensabile, e le operazioni sono eseguite quasi esclusivamente in maniera manuale o meccanica. In cantina, ritorna lo stesso “modus operandi” che si incontra tra i filari, quindi è limitatissimo l’impiego di sostanze chimiche, e ogni passaggio produttivo è finalizzato a esaltare ciò che la natura ha creato valorizzando ogni più piccola sfumatura intrinseca del frutto. Il risultato di tutto ciò è molto semplice: non c’è vino etichettato Les Crêtes che non esprima in modo netto quella che è la più profonda essenza delle montagne della Val d’Aosta. Bianchi e rossi di straordinaria tensione gustativa, freschi, e decisi: dal “Cuvée Bois” a “Les Abeilles”, passando per tutti gli altri, sono tutti vini, quelli prodotti dalla cantina di Costantino Charrère, da non mancare per nulla al mondo, ognuno delizioso, ognuno straordinario.