Laurent-Perrier

Champagne Brut Millésimé 2012 - Laurent-Perrier - 1.5l

Alcol %

12%

Formato

1.5l

Temperatura di servizio

8/10 °C

Mood per gustarlo

Aperitivo

Annata

2012

Località

Francia - Champagne

Vitigni

Chardonnay (50%%), Pinot Nero (50%%)

Distribution

€ 117.12

Scheda tecnica Champagne Brut Millésimé 2012 - Laurent-Perrier - 1.5l

Alla Maison Laurent-Perrier solo le migliori stagioni danno vita agli Champagne Millesimati, o Millésimé - per dirlo alla francese. Quella del 2007 è stata un’annata eccellente, che ha portato alla nascita di un Brut qualitativamente impeccabile. Complesso e aromatico, ricco, raffinato ed elegante, è uno Champagne estremamente equilibrato, tra l’altro, capace anche di regalare un bellissimo specchio di bevibilità. Figlio di una cuvée che vede uniti in pari proporzioni chardonnay e pinot noir, è uno Champagne in grado di accompagnare a meraviglia i vostri più importanti aperitivi. Se lo sceglierete per le situazioni più formali, riuscirà a impreziosire i momenti da ricordare come nessun’altra bollicina è capace di fare.

Colore

Il calice è vestito da un bel giallo paglierino chiaro, brillante e cristallino, con perlage sottile e persistente.

Abbinamenti

Antipasti di pesce, Crostacei, Sushi

Sapore

La bocca è piacevole e rotonda, di estremo equilibrio e di ottima lunghezza.

Profumo/Olfatto

Delicato all’olfattiva, lascia percepire al naso sentori ampi e complessi, cremosi e dolci da un lato, impostati su ricordi di ananas matura e albicocche, successivamente arricchite da sfumature agrumate di limone, da richiami alla frutta secca e da ricordi di lieviti e panificazione.

Cantina

Laurent-Perrier
Per scoprire le origini della Maison Laurent-Perrier bisogna risalire al lontano 1812, anno in cui la cantina venne fondata da André e Michel Pierlot. Situata a Tours-sur-Marne, nella Champagne-Ardenne, è nel 1881 che vennero scritte le sorti aziendali, nel momento in cui Eugene Laurent, cantiniere dei Pierlot, decise insieme alla moglie Mathilde Emilie Perrier di rilevare la maison assumendone la guida, e in seguito cambiandone il nome per l’appunto in Laurent-Perrier. Da qui, tra varie vicissitudini, la storia ci conduce fino a Mary-Louise Lanson de Nonancourt prima, e a suo figlio Bernard poi, il quale rappresenta la vera anima degli champagne che si possono degustare oggi. Caratterizzati dall’utilizzo principalmente di uve chardonnay e pinot noir - fatta eccezione per il Cuvée Rosè ottenuto esclusivamente da uve di pinot noir - gli Champagne Laurent-Perrier riposano almeno quattro anni prima di essere commercializzati. Attualmente guidata dalle figlie di Bernard, Alexandra e Stephanie Lanson de Nonancourt, la Maison conta oggi 150 ettari vitati e si distingue per uno stile speciale e unico, dovuto senz’altro anche alla maniacale ricerca della perfezione in tutti i passaggi produttivi, partendo dai filari per arrivare alla bottiglia. In vigna, l’approccio è minimalista, per cui si tende a coltivare le piante rispettando al massimo l’ambiente, la natura e l’ecosistema. In cantina, non diversa è la filosofia seguita: vinificando separatamente ogni singolo appezzamento, la maison Laurent-Perrier è dagli anni ’50 che lavora le uve in acciaio e a temperatura controllata, così da mantenere intatta e inalterata la freschezza e la complessità aromatica del frutto. In fase di spumantizzazione, infine, ogni passaggio è controllato con metodo e rigore, impiegando le più moderne tecnologie enologiche, sempre utilizzate senza mai surclassare le più antiche tradizioni territoriali. Dal Brut al Rosé, dai Millesimati al “Grand Siècle”, fino al Demi-Sec e all’Ultra Brut, nascono così gli Champagne targati Laurent-Perrier: bollicine senza tempo, tra le più prestigiose che al momento la Francia sia capace di regalare.