Domaine Delaporte

Domaine Delaporte Sancerre Chavignol

Alcol %

13

Formato

0,75 ltr

Temperatura di servizio

10°/12° C

Annata

2019

Località

Francia - Loira

Vitigni

Sauvignon Blanc (100%)

Distribution

€ 25.86

Scheda tecnica Domaine Delaporte Sancerre Chavignol

Il Sancerre Blanc Chavignol proviene da vigneti situati nei dintorni dell'omonimo comune, in Francia. Si compone di uva Sauvignon Blanc in purezza. Le viti impiegate presentano un'età media di circa 35 anni e godono di un'ottima esposizione rivolta a sud-est, molto ben soleggiata. Il suolo su cui sono innestate è formato in prevalenza da selce e calcare. In seguito alla vendemmia, i grappoli vengono sofficemente pressati ed il mosto ottenuto è posto a fermentare e ad affinare sui propri lieviti per un periodo totale di circa 3 mesi prima di essere imbottigliato.

Colore

Alla vista mostra un colore giallo paglierino.

Abbinamenti

Ideale per accompagnare il sushi, i piatti a base di frutti di mare e i formaggi caprini.

Sapore

Il sorso è equilibrato e molto fresco, dotato di delicata morbidezza.

Profumo/Olfatto

Il profumo è fruttato e richiama note di kiwi, ribes nero e rabarbaro, con una scia vegetale di bosso.

Cantina

Domaine Delaporte
Delaporte è un Domaine familiare con sede nel comune di Chavignol, nel cuore dell’area di Sancerre, e si estende per quasi 33 ettari, coltivati per il 75% a Sauvignon Blanc e, per il resto, a Pinot nero. L’azienda viene tramandata di padre in figlio a partire dal XVII secolo. Alla guida dell’azienda c’è il giovane Matthieu e a questi è imputabile, dal 2010, una radicale opera di riconcettualizzazione dell’approccio agricolo e tecnico. La raccolta è manuale, la lavorazione del terreno non prevede prodotti di sintesi e diserbanti, l’utilizzo delle botti (recipienti in rovere di slavonia da 228 lt per i rossi e da 600 lt a 2000 lt per i bianchi) è perfettamente calibrato. Si può contare su una gamma di terroirs sfaccettata, sono ben 50 le parcelle a disposizione (80% esposte a Sud). Il 35% degli impianti poggia su terreni caratterizzati dalla presenza di Silex (diffuso ma non così comune a Sancerre) mentre il resto delle vigne è caratterizzato da terreni di matrice calcarea. La famiglia Delaporte vinifica uno dei cru più noti di Chavignol: Les Mont Damnes. Questa vigna è celebre sin dall’antichità: fu piantata dai monaci benedettini nel X secolo e se ne trova Traccia in documenti ufficiali a partire dal XI secolo. È una parcella considerata “maledetta”, dai viticoltori, viste le pendenze degli impianti. Nonostante le difficoltà legate alla conduzione agricola, questa vigna è capace di generare vini unici, di grande finezza aromatica e vigore. Degni di nota i succosi Pinot Nero, freschi e profumati nella versione “village” acquisiscono spessore e complessità nelle edizioni da vigna singola.