Seedlip

Seedlip Spice 94

Formato

0,7l

Classificazione

GI

Punteggio

GI.5

Temperatura di servizio

8°/10° C

Mood per gustarlo

Perfetto da consumare con ghiaccio e tonica oppure in un cocktail analcolico come.

Distillato

Pepe e altre botaniche.

Allergeni

No

Ingredienti

Pepe, corteccia di Cascarilla, limone, pompelmo, cardamomo verde e quercia.

Nazione

Inghilterra

Distribution

€ 35.36

Scheda tecnica Seedlip Spice 94

Spice 94 di Seedlip è un distillato non alcolico prodotto principalmente a partire da pepe di Jamaica e altre botaniche quali corteccia di Cascarilla, limone, pompelmo, cardamomo verde e quercia. Il numero 94 si riferisce all'anno 1494, in cui Cristoforo Colombo scoprì il pepe di Jamaica nei Caraibi.

Cantina

Seedlip
La Seedlip, guidata dal visionario Ben Branson, ha creato la prima bevanda distillata non alcolica di successo mondiale. Branson, dopo aver ritrovato in un cottage della campagna inglese “The Art Of Distillation”, testo del 1651 scritto dal celebre fisico inglese John French, ha iniziato ad interessarsi, con grande entusiasmo, alla distillazione; acquistato un alambicco pot still ha avviato un piccolo laboratorio di distillazione, catturando essenze di radici ed erbe del suo giardino. L’amore per la natura l’ha spinto, poi, ad immaginare oltre, chiedendosi cosa potesse nascere da quegli ingredienti casalinghi. I primi esperimenti, portati avanti utilizzando piselli e fieno, hanno dato, dopo quasi due anni di ricerca a stretto contatto con maestri distillatori, botanici e storici esperti del settore, il primo risultato concreto: Seedlip Garden 108, un mix di rosmarino, timo, menta, orzo, piselli e fieno. È arrivato, poi, Seedlip Spice 94: cardamomo, limone, pepe della Giamaica e scorza di uva. Ogni ingrediente dei prodotti Seedlip viene distillato separatamente, poi filtrato e diluito insieme agli altri; sono necessarie circa sei settimane per ottener una bottiglia di queste bevande prive di zuccheri, calorie e allergeni. I sogni di Ben erano due, il primo era di continuare la tradizione agricola di famiglia, lunga nove generazioni, il secondo quello di risolvere il dilemma di “cosa bere quando non puoi bere”: a posteriori, si può dire, che egli sia riuscito a realizzare entrambi. La saga famigliare è al sicuro e, allo scopo di dare un tangibile segno di continuità, Ben ha scelto anche di identificare i suoi prodotti con il termine Seedlip, appellativo che identificava i cesti utilizzati dalla sua famiglia per setacciare i semi delle piante da loro coltivate; inoltre, i suoi distillati analcolici, di altissima qualità, stanno cambiando, pian piano, il modo di bere spirits e stanno riscuotendo un grande successo in Inghilterra, negli Usa e in Australia.